Filosofia dell'anima

L’amore secondo Eduardo De Filippo

L’amore secondo Eduardo De Filippo

Eduardo De Filippo ha lasciato al mondo tanta filosofia e amore all’umanità che questa potrebbe nutrirsi per molto, molto tempo. Sfaccettature e particolari che solo uomini della sua ampiezza d’animo sono in grado di cogliere e proporre al pubblico. L’amore secondo Eduardo De Filippo:

“Scusa, tu sapisse
l’ammore ched’è?”
“L’ammore è una cosa
che odora di rosa,
che rosa non è
induvina ched’è.”
“E’ rosa? E scusa
sapisse pecché?”
“E’ rosa ‘o colore
che serve p’ammore,
l’ammore nun c’è
si rosa nun è.”
“E l’addore che c’entra
si rosa nun è?”
“Pecché dinto maggio
si piglia curaggio,
sentendo l’addore
ti nasce l’ammore.”
“A maggio sultanto?
E sapisse pecché?”
“E’ maggio pe n’anno
pe chilli che ‘o ssanno,
pe chi nun vo’ bene
stu mese nun vene!”
“E senza l’addore
l’ammore nun c’è?”
“Nun c’è,
pecché l’ammore
è nu forte dolore,
ca pare ‘na cosa
che odora di rosa.”

1Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *