Il vero Razzi. Da non credere!

Il vero Razzi. L’unico. L’inimitabile. Tenta, con i suoi “spin doctor”, di far credere all’italiano medio che infondo, il modo in cui viene dipinto, è solo una caricatura, tanto che anche lui ci scherza su.

Ebbene si. E’ proprio il vero Razzi. Non che ci si sorprenda dei numeri del soggetto perché siamo abituati a vederne veramente di tutti i colori (anche se, effettivamente, il soggetto si piazza in una zona d’ombra tra realtà e finzione).

La rabbia che genera di questo video non è perché da un Senatore ci si aspetta un atteggiamento diverso perché siamo in Italia e siamo abituati ad essere rappresentati da questo genere di personaggio. La rabbia è generata dal fatto che crede di poter soggiogare gli Italiani con troppa semplicità. Perché pensa che ci lasciamo abbindolare dalla comunicazione degli spin doctor con un video che tenta di far credere che, l’opinione che di lui ha il popolo italiano è tutta una caricatura, che infondo lotta per arrivare a fine mese. Perché crede che basta cosí poco per riqualificare la sua pessima persona. Perché reca un danno a chi, non essendo in grado di trascendere l’arida apparenza mediatica della comunicazione, forma dentro di se un opinione non corrispondente alla realtà. 

Voglio perciò ricordare come è nato il personaggio, il vero Razzi. Il soggetto comincia a diventare virale con questo video dopo che le telecamere (nascoste) di un giornalista di la7 lo avevano ripreso in una discussione che intratteneva con il giornalista stesso nel parlamento mentre raccontava i retroscena del suo passaggio dall’Italia dei valori al PDL che servì a Berlusconi per continuare ad avere una maggioranza e a lui per vedersi scattare il vitalizio per il quale mancavano pochi mesi e che non sarebbe potuto scattare se la legislazione si fosse interrotta. Ovviamente la ripresa contiene molte altre rivelazioni dell’ingenuo ‘senatore’ che per innalzare se stesso si apre con il giornalista cominciando a dire molte cose che hanno infastidito molte persone e per il quale hanno dovuto aumentargli il livello della scorta (oltre al danno anche la beffa).

Insomma non c’è nulla da stare sereni. Qui in Italia siamo ridotti a farci prendere per il culo da un soggetto di questo livello, che ci rappresenta, che non conosce l’italiano. Questo è uno dei suoi ultimi tweet:Antonio Razzi: “Buona Pascuetta”. E il tweet diventa subito virale

 

 

 

 

 

Delle volte credo che sia tutto uno scherzo, che questo ‘tipo’ sia solo un invenzione di Crozza ma poi, strofinandosi per bene gli occhi, ci si rende conto che questa è l’arida realtà.

 

Ecco il vero Razzi. Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *