Eclissi solare
Sai perchè?,  Scienza&tech

Eclissi solare: ecco quando e perché si verifica

Cos’è un’eclissi solare? e quando si verifica?

Ogni oggetto che gira intorno al sole provoca un ombra e una penombra. L’ombra e la parte più buia dove questa è oscurata completamente. La penombra è la regione dove solo una parte della luce è oscurata. La traiettoria della totalità è la corsa dell’ombra lunare sulla terra, la quale, solitamente, ha una lunghezza di 10.000 miglia ma solo 100 miglia larga.

Per poter osservare un’eclissi solare è indispensabile trovarsi nella stessa fascia della traiettoria della totalità. 

Un’eclissi solare può verificarsi solo durante il novilunio quando questo passa tra la terra e sole. Visto che il novilunio, cioè la fase della Luna in cui l’emisfero visibile risulta completamente in ombra, avviene ogni mese, perché non vediamo un’eclissi solare ogni mese?

L’orbita lunare intorno alla terra è inclinata di 5 gradi rispetto all’orbita terrestre intorno al sole. E solo due volte all’anno la geometria è tale che rende possibile vedere un’eclissi solare totale in qualche parte del mondo.

La luna gira intorno alla terra in 27 giorni. La terra gira intorno al sole in 365 giorni. In teoria potrebbero esserci 13 possibilità di un’eclissi solare ogni anno ma l’ombra lunare manca la terra quando passa sotto o sopra il nostro pianeta al novilunio, escludendo quindi la terra dalla traiettoria della totalità. 

Sono questi i motivi della recente eclissi del 20 marzo cha ha interessato anche l’Italia anche se con uno spettacolo ridotto rispetto a quelli di altri posti del mondo, per via del non perfetto allineamento alla traiettoria della totalità. 

Guardate come si è presentata leclissi nelle Isole Svalbard, a nord della Scandinavia.

 

E tu hai assistito alla recente eclissi solare? raccontaci la tua esperienza lasciando un commento.

3Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *