La Merkel fa finire in lacrime una studentessa palestinese

La Merkel fa finire in lacrime una studentessa palestinese annunciando che alcuni dei rifugiati dovranno andare via dalla Germania riducendo di fatto la speranza della ragazza di ricevere asilo politico insieme alla sua famiglia

Sono palestinese e vivo in Germania da 4 anni, vengo da un campo di rifugiati nel Libano. Vorrei fare l’università qui ma non so se potrò rimanere. Sono molto preoccupata per il mio futuro, vorrei poter essere serena come gli altri intorno a me.” dice la giovane studentessa palestinese. » Read more

Bolognetti dei Radicali intimidito da un carabiniere

Intimidito da un carabiniere che apre la fondina della pistola mentre sta filmando un reportage

Maurizio Bolognetti, segretario regionale dei Radicali, è stato intimidito da un carabiniere che avvicina le mani alla sua pistola e slaccia la fondina. Si era recato al centro oli di Viaggiano per filmare un reportage. Arrivato in prossimità del luogo viene subito avvicinato da una fiat punto dei carabinieri dalla quale scendono due agenti che gli chiedono di identificarsi.  » Read more

Cambio tra franco svizzero ed euro. Tolto il tetto minimo

Eliminato il tetto minimo per il cambio tra franco svizzero ed euro. La moneta veniva artificialmente tenuta ferma per favorire le esportazioni e il mercato del lavoro. Panico sui mercati. Molte aziende chiudono la giornata con perdite sostanziali.

CAMBIO FRANCO SVIZZERO - EURO- TOLTO IL TETTO MINIMOLa banca nazionale svizzera ha deciso, in modo del tutto inatteso, di eliminate il tetto minimo per il cambio tra franco svizzero ed euro, lasciando così fluttuare liberamente la valuta nazionale. Il cambio era fissato dal 2011, su 1,20 franchi per 1 euro. La moneta veniva artificialmente tenuta ferma per favorire le esportazioni e il mercato del lavoro (più o meno quello che accadde in Italia, quando Roma riduceva il valore della lira per incentivare i propri prodotti sul mercato internazionale).   » Read more

Assenze dal lavoro per malattie. Dopo Roma boom in Sicilia

Assenze dal lavoro per malattie. L’incidenza più alta in Sicilia, in particolare a Palermo.

work-384745_640

L’Italia è una di quelle nazioni dove queste cose succedono, e ultimamente, anche troppo spesso. Secondo i dati di una ricerca della Cgia di Mestrela quale sostiene che nel pubblico impiego un’assenza dal lavoro per malattie su quattro dura solo un giorno. A Palermo, invece il dato scende a una su due. » Read more

I volti degli attentatori di Parigi. I servizi segreti algerini avevano già avvertito Parigi.

I volti degli attentatori di Parigi. Una donna e tre uomini tra loro collegati, nati e cresciuti in Francia. I servizi segreti algerini avevano già avvertito Parigi della probabile imminenza di un attacco terroristico. 

I 4 terroristi degli attentati di Parigi

Rimettendo insieme i pezzi alcune coincidenze non sembrano più tali. I terroristi della foto, tra l’altro già noti alle autorità parigine, erano legati tra loro oltre che per l’ideologia della jihad anche per frequentare gli ambienti di Al Qaeda. » Read more

Attentato Charlie Hebdo: video, persone coinvolte ed esecutori

Attentato Charlie Hebdo: video, persone coinvolte ed esecutori

 

Le dodici persone uccise a Parigi nella attentato alla redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo:
  • Jean Cabut, noto come Cabu, disegnatore
  • Georges Wolinski, disegnatore
  • Stéphane Charbonnier, noto come Charb, disegnatore
  • Bernard Verlhac, noto come Tignous, disegnatore
  • Philippe Honoré, disegnatore
  • Bernard Maris, economista
  • Mustapha Ourrad, correttore di bozze
  • Elsa Cayat, psicanalista
  • Michel Renaud, ex capo di gabinetto del sindaco di Clermont e fondatore del Carnet de voyage
  • Ahmed Meradet, agente di polizia
  • Franck Brinsolaro, agente di sicurezza
  • Frédéric Boisseau, custode


Attentato Charlie Hebdo:
 l
a solidarietà dei vignettisti di tutto il mondo. Guarda le vignette

 

Attentatori charli

 

Si parla di fonti vicine alla polizia, le quali individuano i due soggetti a destra come gli esecutori dell’ attentato di questa mattina alla redazione della testata satirica Charlie Hebdo.

 

Giornataccia per Piazza affari e per le principali borse continentali

Giornataccia per Piazza affari e per le principali borse continentali, affossate dal calo  del greggio e dai timori legati alla situazione politica in Grecia. 

crollo-borse-2011
Giornataccia per Piazza affari e per le principali borse continentali. In una solo colpo 156 miliardi di euro di capitalizzazione si sono volatilizzati dai mercati europei; ce lo dice la flessione pari al 2,19% dello Stoxx 600, l’indice che raccoglie 600 societa’ di piccola, media e grossa capitalizzazione quotate in 18 Paesi del Vecchio continente. Le borse europee chiudono in calo dopo una giornata di cospicue vendite, trascinate al ribasso soprattutto dai titoli energetici.
» Read more